Abbigliamento 5 Nizza E Adidas Tg Hi Scarpe Accessori 40 Grigia 0vYFBw
Navy Porpora Wl574pnt Balance Bianco Lecce Moda New
Nere Prm Nike Basse Uomo Sconto Blazer Canvas Low Scarpe Donna dzHxwIq
Reset Caterpillar Da Donna Stivali 5921 Honey Ottawa Scarpe 5vpqFXwnW I Online Acqusita Compara Sportive E Scarpe Bianche Prezzi Bambine Vans zqx7cOXwyz < Le moschee e la sfida nell'Islam-->
24.08.2017 20:13
Ripple Classic Leather Scarpe Reebok Vt Uomo Prezzi Accessibili wqEIvIxR
Categoria: Skechers Walk 22499 Nero opinioni Go Fortune Sneakers Donna ZTqxw44Uomo Per Twubfqrtn Da Pantaloni Adidas Nike Scarpe Donna qxpzF6Zw, POLITICA, SCUOLANeo 24 Online Calcio Scarpe Mizuno Cl Acquista Morelia Su Sportive 5wZHnw64fx
Women's 42 it Scarpe Wave Corsa Inspire Mizuno Amazon Da 12 RtTwZTFq
Scarpe Da Donne Marcia Italia Di Nuove Adidas HPrHwS4q Deromeiviaggi Uomo Scarpe Coq Le Sportif it Da xRaqTwSv
Bianco New Lecce Navy Wl574pnt Balance Moda Porpora

"Difficile pensare che un sedicenne o un diciassettenne che non ha più voglia di sedere sui banchi di scuola possa davvero acquisire nozioni importanti per il suo futuro, per il solo fatto che qualcuno lo obbliga a frequentare fino alla maggiore età: al massimo, ridurremo la statistica sulla dispersione, ma non miglioreremo il livello degli apprendimenti". Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli, affronta su La Stampa del 24 agosto 2017 il tema dell'innalzamento a 18 anni dell'obbligo scolastico, riproposto da un recente intervento della ministra Fedeli.18 Fg Adidas Scarpe 3 Messi Calcio Uk Eprice J Junior Da Nemeziz 5 Hxxqf4Eg

Al meeting di Rimini la ministra Valeria Fedeli ha rilanciato il tema dell’innalzamento dell’obbligo scolastico a 18 anni, pur evitando di fissarne tempi e modi: saggiamente, visto che ormai la legislatura sta volgendo al termine e si tratta di una delle questioni che più hanno diviso l’opinione pubblica lungo tutta la storia repubblicana.

Oggi, l’obbligo di frequentare la scuola termina a 16 anni, mentre, fino a 18, tutti i ragazzi hanno diritto di ricevere un’istruzione anche se lavorano – e i datori di lavoro hanno il conseguente dovere di fornirla. Questa ambigua formulazione è il frutto di un compromesso, raggiunto nel 2007 dal governo Prodi, dopo almeno quattro tentativi falliti di riforma, fra le due anime che da sempre si fronteggiano: quella della sinistra storica, che spinge perché tutti gli studenti siano tenuti a frequentare un istituto scolastico fino alla maggiore età, e quella cattolica, che ritiene che l’obbligo di istruirsi possa essere assolto anche attraverso la formazione professionale o percorsi individuali di scuola – lavoro.

Alla luce di questo percorso travagliato, ha senso riproporre oggi un tema potenzialmente così divisivo? In assoluto, sì. Sappiamo infatti che nei prossimi decenni il lavoro è destinato a cambiare profondamente: la globalizzazione prima, l’automazione poi, stanno facendo scomparire un numero crescente di occupazioni di routine, basate su un modesto livello di competenza: dai lavori amministrativi a quelli manuali ripetitivi, fino ai servizi alle persone. Per contro, con l’intelligenza artificiale si aprono grandi prospettive per chi ha raggiunto saperi avanzati in ambito tecnico e scientifico, per chi riesce a far emergere la propria creatività, per chi è in grado di inserirsi in ampie reti sociali, per chi, infine, possiede l’abilità manuale necessaria a produrre oggetti nuovi. Studiare bene, e più a lungo, diventa quindi un passaggio obbligato per avere la certezza di un lavoro pieno e gratificante. Del resto, studi effettuati in Svezia ci confermano che l’estensione dell’età dell’obbligo porta a migliori condizioni lavorative, anche se in proporzione minore rispetto all’aumento del tempo scuola quotidiano.

Il rischio però è che l’allungamento per decreto dell’obbligo scolastico a diciotto anni possa servire a poco, se non cambia profondamente la didattica nella scuola, come riconosce la stessa ministra. Oggi, il 13,8% dei giovani italiani non ottiene un diploma di scuola superiore, contro una media europea del 10% (e con picchi del 20% in alcune regioni meridionali). Difficile pensare che un sedicenne o un diciassettenne che non ha più voglia di sedere sui banchi di scuola possa davvero acquisire nozioni importanti per il suo futuro, per il solo fatto che qualcuno lo obbliga a frequentare fino alla maggiore età: al massimo, ridurremo la statistica sulla dispersione, ma non miglioreremo il livello degli apprendimenti. Sarebbe molto diverso se la spinta a completare la scuola superiore venisse non dall’alto, ma dal basso, dal riconoscimento degli stessi studenti che, senza una formazione adeguata, ci si condanna alla disoccupazione o a lavori di serie B. Ma per arrivare a questo, occorre che i docenti riescano a cambiare il modo di insegnare, appassionando, orientando e coinvolgendo tutti gli studenti, anche quelli più difficili. Commuter Nike Uomo nero Running 2018 Scarpe Da Rn Free 1nwqUnTg

Bambino it Max Nike Scarpe Air 2015 Paneemusiche zHqI7Yn
Files:
Scarpe Leggera E Atletica Tempo Libero it Sport Amazon Chiodate aqx5wB4538 K
New Navy Porpora Bianco Wl574pnt Lecce Moda Balance
Superstar Del Uomo Hi Scarpe 67 Scontate Adidas qnEBw1xZn
Totem Adidas Ali Grande Jeremy Daquila Uomo Donne Originals Scott a0SxdXwSAll Chuck Converse Star Orgoglio Taylor Tops Scarpe Low XZU1UwOqv
Online Adidas Classico Scarpe Basso Donna Barricade Negozio UZqT6AwA | PrivacyNew Wl574pnt Balance Moda Bianco Porpora Navy Lecce | Donne Donna Huarache Nike 2018 Basso Prezzo Del Più Nuove Air 1w0644vq | Login

Stringhe E Con Pollini Zeppa Tre Nero Colori In Blu Donna Scarpe AaqPqtwOg Ritorno Il Diadora Di Italy Brasil Yq41w